La leggenda dei Krampus e San Nicola

Chi è il Krampus? Nella tradizione tedesca è possibile sentir nominare il Krampus; si tratta di un essere demoniaco che viene spesso rappresentato vicino alla figura di San Nicola. In particolare, la leggenda dei Krampus vede come protagonista la figura di San Nicola, che riuscì a sconfiggere la loro forza malvagia. In alcune città, il 5 Dicembre è designato come il giorno della celebrazione di San Nicola, e in quest’occasione è possibile osservare delle manifestazioni e sfilate.

Ciò avviene soprattutto in zone alpine e anche in Slovenia, Austria e Polonia.

Si tratta di tradizioni che hanno origine circa 500 anni fa e che continuano ancora oggi. Durate tali celebrazioni viene in qualche modo commemorata non solo la figura di San Nicola, ma si ricorda anche la leggenda dei Krampus.

La leggenda dei Krampus: la festa di San Nicola e le sfilate

Il giorno di San Nicola viene commemorato con una sfilata durante la quale è possibile osservare diverse figure: prima di tutto sfila la figura del Santo.

Questi viene rappresentato in piedi o su un carro nell’atto di distribuire dolci e fare azioni caritatevoli. Successivamente, poco dietro la figura di San Nicola sfila il Krampus. Si tratta di un demone inferocito che cinge tra le mani catene e fruste. Ma per quale motivo tali figure seguono il Santo? Vediamo qual è la leggenda dei Krampus.

Chi sono i Krampus?

Secondo alcune leggende tedesche, i Krampus non sono altro che demoni dotati di lunghi artigli e aspetto spaventoso che si aggirano per le città alla ricerca di bambini cattivi. Indossano vestiti sporchi e vanno in giro muniti di catene e fruste con le quali malmenano i passanti che incontrano. Queste figure demoniache sono legate alla mitologia cristiana ed in particolare alle tradizioni tedesche, per le quali, la leggenda dei Krampus ha un rilievo importante.

Secondo quanto recita la leggenda, un tempo, quando vi erano le carestie e le persone morivano di fame, i giovani indossavano delle pellicce e andavano in giro spaventando i cittadini e derubandoli delle loro provviste. Un giorno però i ragazzi si accorsero che tra di loro si aggirava un vero demone.

Così fu richiesto l’aiuto di San Nicola, il quale accorse per esorcizzare il demone. Da quel giorno, ogni 5 Dicembre, i giovani si travestivano con quei vestiti spaventosi ma piuttosto che rubare cibo, si comportavano come dei vigilanti, punendo i bambini cattivi aiutati dalla figura di San Nicola.

La partecipazione dei Krampus alla festa di San Nicola

Durante le celebrazioni tenute il 5 Dicembre da oramai 500 anni è possibile assistere ad un tenebroso e strano spettacolo. Dopo il passaggio di San Nicola, tipicamente riconoscibile dalla sua lunga barba bianca, arrivano i Krampus che, durante quell’unica sera dell’anno possono dare libero sfogo alla loro violenza repressa. Ecco allora che in quest’occasione i Krampus malmenano tutti coloro che si trovano nei loro paraggi con spintoni e sferzate.

E’ possibile assistere a tali rappresentazioni in diverse zone d’Italia:

  • Trentino Alto-Adige
  • Friuli Venezia Giulia

Ma soprattutto in Austria e Germania.

E’ in questi paesi che l’usanza di lasciare liberi questi tenebrosi mostri si fa più forte. Generalmente, durante questi eventi è possibile osservare uomini e donne mascherati con volti demoniaci, corna e artigli che si aggirano con aggressività per le strade. Fino a quando non sorge il sole tali esseri infastidiscono i passanti in commemorazione di quella che è la leggenda originaria da cui nascono.

Ti potrebbe interessare anche: Il giorno di San Nicola: la storia