Significato del presepe Napoletano

il significato del presepe napoletano

Significato del presepe napoletano. Natale vuol dire tante cose: famiglia, amore, condivisione e ovviamente regali, albero di Natale, lucine colorate e presepe. Le tradizioni natalizie sono tante e varie. Esse differiscono da paese in paese, e perché no da zona a zona. In particolare, in Italia, soprattutto nel napoletano vige un’antica tradizione, fortemente consolidata: il presepe!

Significato del presepe Napoletano

In molte case del sud Italia il presepe è un simbolo natalizio immancabile, caratterizzato da tutte le sue statuine e i suoi scenari così caratteristici. Ma chi conosce realmente il significato del presepe Napoletano e soprattutto dei suoi pastori? Siamo qui oggi per spiegare quale sia il significato dei simboli principali del presepe Napoletano.

Significato del presepe Napoletano

Di consuetudine il presepe non è altro che una rappresentazione della natività di Cristo. Nello scenario comune, il presepe è costituito dalla grotta all’interno della quale venne alla luce Gesù. Questo è senza dubbio l’elemento principale dell’intera scena, ma insieme alla grotta ci sono altrettanti elementi di rilievo. Andiamo allora alla scoperta di quale sia il significato dei pastori del presepe Napoletano tradizionale.

Significato del presepe Napoletano

La grotta e la natività

Uno dei simboli essenziali e maggiormente caratterizzanti del presepe napoletano è senza ombra di dubbio la grotta, all’interno della quale si presenta la natività. Secondo quanto recita la tradizione Gesù nacque all’interno di una grotta, un vero e proprio simbolo della storia di Cristo. All’interno della grotta è possibile identificare la natività rappresentata comunemente da: Maria, il bambin Gesù e San Giuseppe.

Questi sono i tre elementi che non potranno assolutamente mancare all’interno del presepe, i quali, posizionati all’interno della grotta sono i pastori principali caratterizzanti del tradizionale presepe napoletano. Nelle più comuni rappresentazioni in scala, la grotta e la natività sono poste in un punto della struttura posizionato in basso o in alto. In alcuni casi è possibile trovare questi elementi su di una torre arroccata, in altri casi la grotta può essere posizionata in basso tra le montagne.

Il pozzo

Un altro elemento molto ricorrente nelle rappresentazioni è senza dubbio il pozzo. Questo rappresenta il collegamento tra superfice e sottosuolo, ma non solo. In alcune zone della Campania, la Madonna è spesso collegata al pozzo e tante chiese prendono il nome da tale associazione.

Inoltre è possibile considerare la presenza di non poche superstizioni e leggende legate al pozzo e al periodo di Natale. Una tra le tante ad esempio narra che durante la notte di Natale bisogni guardarsi bene dall’attingere l’acqua dal pozzo perché tale azione potrebbe recar sfortuna.

La fontana e il ponte

Questi due sono simboli altrettanto ricorrenti all’interno dei presepi in scala. Si tratta di elementi connessi al mondo magico. Essi infatti richiamano ad apparizioni magiche. In particolare la fontana è il luogo dove, secondo alcune tradizioni, sarebbe apparso l’angelo dinanzi a Maria annunciandole di lì a poco la nascita di Cristo. Allo stesso modo anche il ponte è connesso a numerose tradizioni e leggende spesso legate ai diavoli, ai demoni e ai lupi mannari. Si tratta di un simbolo che collegherebbe il mondo dei vivi al mondo dei morti.

Il Mulino

Significato del presepe napoletano

Il mulino, altro elemento spesso presente nelle rappresentazioni in scala. Si tratta di un elemento dal significato difficilmente decifrabile.

Una delle allusioni più note è quella al nuovo anno. Le pale che girano potrebbero indicare proprio il passaggio dal vecchio al nuovo.

L’osteria

Insieme al ponte, al mulino, alla fontana e alla grotta, all’interno di un presepe in scala che si rispetti non potrà mancare di certo l’osteria. Questo luogo porta con sé differenti significati. Uno tra tutti riguarda il pericolo connesso al viaggiare. L’osteria viene spesso considerato come un posto pericoloso da cui sarebbe meglio tenersi alla larga.

Questi sono alcuni tra i simboli più ricorrenti all’interno delle classiche rappresentazioni Napoletane del presepe. Un universo di significati legati a piccole statuette ed elementi altamente folkloristici senza i quali un presepe non potrebbe dirsi tale.