Ricette di Natale: le più famose di sempre

Quando pensiamo al Natale è inevitabile non pensare ai grandi pranzi e alle lunghe cene in compagnia dei nostri cari. Il cibo è un elemento essenziale del periodo festivo più amato di sempre, e ogni famiglia si cimenta nella preparazione delle ricette di Natale tradizionali per conferire magia e coesione ad un momento così sentito.

Si dice che ogni famiglia sviluppi le proprie personali abitudini e tradizioni natalizie, anche a tavola. Ma ci sono alcune ricette di Natale tipiche che saranno presenti in tutte le case italiane. Vediamo insieme di quali ricette di Natale si tratta.

Facciamo insieme un viaggio culinario nella nostra bella Italia alla scoperta di alcune delle più famose ricette di Natale. Dal nord al sud ecco quali sono le ricette più conosciute e riprodotte di sempre..

Ricette di Natale dall’Italia

Valle d’Aosta

Alcuni dei piatti più famosi in Valle d’Aosta nel periodo natalizio sono un tipo di pasta chiamata mocetta e la carbonata valdostana. Quest’ultima comprende pezzi cucinati insieme con spezie, vino, erbe e cipolle che si possono trovare sul piatto durante i pasti tradizionali italiani anche fuori da questa regione!

Ricette di Natale

Altre paste popolari sono quelle fatte con le castagne o i funghi mescolati in esse mentre vengono preparate – c’è qualcosa di onnicomprensivo in questi sapori quando sono combinati da metodi di cottura che si uniscono così armoniosamente su una saggezza secolare della cucina tramandata oralmente tra madri che lo fanno da tutta la vita come me…

E poi abbiamo i dolci come la torta di pere sciroppate che sembra divinamente semplice ma in qualche modo elegante grazie alla sua sottigliezza”.

Piemonte

Ricette di Natale

Il Piemonte è noto per i suoi agnolotti, un tipo di pasta ripiena di carne e formaggio.

Questo piatto può essere servito in molti modi diversi: come antipasto o piatto principale con sugo d’arrosto sopra; da solo quando è fatto a palline prima di essere bollito poi affogato nel vino-riduzione prima di mangiarlo (conosciuto localmente semplicemente “alla bollente”) che lo fa diventare bianco.

Mescolato insieme in modo da avere una metà di tagliolini imbevuti di vino rosso coperti da un altro strato condito solo ai bordi poiché questa parte è già stata immersa una volta durante la preparazione per dargli colore).

Lombardia

Il piatto più natalizio servito in questa festa dovrebbe essere il risotto allo zafferano con la luganega; ci sono anche molti arrosti di tacchino o cappone ripieni di Mostarda che si possono trovare in tutti i ristoranti milanesi durante l’inverno!

Naturalmente non dobbiamo dimenticare il panettone – la sua inclusione significa che il pranzo finisce in modo ottimale completo a titolo di torta di frutta ricca di antiossidanti accompagnata da frutta secca laterale per il dessert.

Veneto

Ricette di Natale

In Italia, in Veneto, il pranzo di Natale è un momento di festa. Non c’è modo migliore per iniziare che con alcuni salumi e formaggi prima di passare a piatti più pesanti come gli gnocchi al sugo d’anatra o il manzo bollito “al cren” (cioè con il rafano). Il dolce tipico? Il pandoro di Verona!

Trentino

I piatti tipici del Trentino sono deliziosi e sazianti, con una varietà che vi lascerà senza fiato. I Canederli (grossi gnocchi) sono disponibili in molte varietà diverse, comprese le opzioni a base di zuppa o brodo, così come quelle fatte di pasta di pane; sono sormontati da fette di salame speck che sono state fritte fino a diventare croccanti prima di essere gettate su una fiamma aperta per rendere il loro grasso nell’olio knackening per i bordi perfettamente croccanti!

Friuli Venezia Giulia

Il tradizionale pranzo di Natale friulano è incentrato sulla trippa con salsa e formaggio, mentre il cappone fornisce un ricco sapore di carne. Come dessert c’è la Gubana – un dolce cotto al forno fatto di pasta dolce lievitata riempita fino ai bordi da noci, uva passa, pinoli e liquore allo zucchero; il suo tocco finale è la frutta tagliata al momento che aggiunge colore e croccantezza!

Emilia Romagna

Se siete in Emilia-Romagna, il Culatello di Zibello o il Fiocchetto dovrebbero essere sulla vostra lista degli antipasti. Puoi anche provare i tortellini ripieni di carne come antipasto e le tagliatelle al pomodoro come primo piatto;

se non è troppo pesante ma abbastanza ricco da soddisfare qualsiasi appetito ci sono i petti di pollo bolliti che costituiscono i secondi piatti della maggior parte delle persone qui! E un’altra cosa prima che entrino in gioco i dolci: il Pane di Natale, fatto di frutta secca tritata e mescolata insieme come un muesli fino a formare dei pezzettini attaccati insieme da una bontà appiccicosa e cioccolatosa.

Liguria

Ricette di Natale

In Liguria, si può trovare una tradizione culinaria ricca e varia. Il primo piatto è la pasta fatta con “u tuccu” (il tocco). È molto più intenso del ragù tradizionale; infatti ha il sapore della cena del Ringraziamento! Ci sono anche gli stecchi fritti – spiedini ripieni della ricetta che veniva tradizionalmente servita durante le celebrazioni invernali alla vigilia di Natale prima del dessert: pandolce composto per lo più da uva passa circondato da vari altri ingredienti tra cui animelle, funghi e noci.

Toscana

L’appetitoso aroma della cucina italiana riempie l’aria mentre ci avviciniamo alla Toscana. I primi piatti sono cappelletti in brodo e cappone bollito, ma il nostro piatto preferito deve essere la selvaggina (coniglio ripieno). Come dessert ci sono i ricciarelli con gocce di cioccolato – sono così buoni che ne vorrete uno anche voi!

Lazio

La vigilia di Natale, è un pasto di degustazione leggera che inizia con verdure fritte miste. Questo è seguito dal baccalà cotto nel suo grasso, che è diventato abbastanza popolare perché la gente non vuole avere troppa carne nel piatto in una volta sola, invece di piatti pesanti come l’agnello o i panini con insalata di manzo alla griglia durante le ore di pranzo prima del giorno di Natale, quando finalmente si arriva a mangiare di nuovo qualcosa di sostanzioso.

Umbria

Come un re a Natale, il cappone è apprezzato in Umbria. Per secoli la gente ha gustato questo piatto sia come ingrediente per i cappelleti sia bollito alla perfezione e servito con una salsa fatta di vino mescolato al miele; i dolci tipici includono le pinoccate – un tipo di pasta sfoglia ricoperta di zucchero mescolato con pinoli – e il torciglione serpentello che sono tipicamente biscotti alle mandorle avvolti delicatamente in fagottini prima di essere immersi in uova sbattute e sciroppo dorato.

Marche

Ricette di Natale

La tradizione culinaria natalizia nelle Marche include, tra le altre cose, i maccheroni con lo stoccafisso. I secondi piatti includono il cappone e il tacchino arrosto insieme alla pizza de Nata’, che è un impasto fatto di pane ricoperto da pezzi di frutta secca come datteri o uva passa mescolati insieme alla polvere di cioccolato per il colore; poi sormontato perfettamente dai fichi tritati!

Abruzzo

Il tipico pasto di Natale in Abruzzo prevede un antipasto di cardo o zuppa di castagne seguito da agnello e manzo.

Tra i dolci ci sono i calcionetti fritti, panzerottini dolci immersi nella marmellata di uva nera, accompagnati da ceci tritati, noci tritate, mandorle, cacao di noccioline per un sapore in più!

Molise

Per coloro che amano un po’ più di spezie, provate la pizza calda ripiena di brodo con parmigiano grattugiato e prezzemolo. Per qualcosa di più sano ma altrettanto gustoso, un piatto perfetto per uno spuntino invernale o un dessert chiamato Calciuni – che significa “pesante” in italiano! È fatto con un mix di farina che include vino, castagne bollite, rum, cioccolato, miele, mandorle, cedro candito, cannella, uova e vaniglia.

Campania

La cena di Natale in Campania è incentrata sui frutti di mare. Il piatto più popolare sono gli spaghetti allo scoglio o con le vongole, ma ci sono molte altre portate tra cui il baccalà fritto e i calamari misti/gamberi come secondo piatto; questo porta al capitone che consiste in carne di maiale dentro la pelle di un animale (di solito anatra). Infine, avrete un dolce simile a una torta frizzante chiamata Struffoli, fatta da palline di pasta ricoperte di miele e immerse nella polvere di cacao dopo essere state decorate a festa durante le celebrazioni come queste!

Puglia

In Puglia la tradizione culinaria natalizia prevede la pasta fatta a mano come il vermicello e gli spaghetti conditi con il sugo di pesce. Tra i secondi piatti c’è il pesce fritto servito insieme all’agnello o al tacchino, tra le altre cose che si trovano sulle tavole di tutta la regione durante il mese di dicembre, comprese le cartellate, dolci fritti spolverati di miele che vengono solitamente gustati dopo cena mentre si gustano i fondi di caffè preparati dai locali, chiamati “caffè corretto”.

Sicilia

In Italia, tra i primi piatti c’è la pasta con le sarde e il timballo di riso; come secondo piatto c’è l’agnello al forno abbinato perfettamente all’insalata di aringhe e cipolle. Come dessert troverete i buccellati di Enna (dolci tipici ripieni di fichi secchi), la cassata o i cannoli… tutto per soddisfare il vostro palato dopo questo fantastico pasto!

Sardegna

In Sardegna, la tradizione natalizia riscopre i sapori forti e saporiti tipici di quest’isola: ravioli ripieni di pecorino fresco; bietole condite in salsa di pomodoro mescolate insieme a emmental o pane Briosa (i formaggi di pecora locali). Gli gnocchetti sono affiancati da un piatto ripieno di salsiccia chiamato “porceddu” che si traduce approssimativamente in inglese come “maialino” Questa specialità di agnello include bacche di mirto per aggiungere sapore – per non parlare del fatto che sono piuttosto carini!

Ti potrebbe interessare anche: Menu cena natale: ecco cosa preparare

Related Posts