Home > Racconti, storie e rappresentazioni natalizie > Chi ha inventato Babbo Natale: l’uomo vestito di rosso
chi ha inventato babbo natale

Chi ha inventato Babbo Natale: l’uomo vestito di rosso

chi ha inventato babbo natale

Sicuramente vi sarete chiesti chi ha inventato Babbo Natale il personaggio simbolo del periodo natalizio che fa impazzire grandi e piccini.

Babbo Natale o Santa Claus o ancora San Nicola, il nome cambia in base al luogo, è colui che porta i dona la vigilia di Natale. Vive al Polo Nord, ha una fabbrica gestita dagli elfi e guida una slitta magica trainata dalle renne. I bambini sono intimoriti e/o affascinati da questa figura grossa con la barba, che vestita di rosso si aggira per la casa durante la notte di Natale portando doni ai più buoni. Guai a chi sminuisce il grande compito dell’omone in rosso! Ma se qualcuno dei vostri piccoli fosse più curioso e volesse qualche informazione in più su Babbo Natale? Cosa gli direste? Proviamo a chiarire qualche dubbio.

Chi era Babbo Natale?

Tutte le leggende collegate a Babbo Natale fanno riferimento al vescovo San Nicola di Mira. Egli visse nel IV secolo e secondo la tradizione aiutò dei ragazzi poveri a migliorare la propria vita riscattandosi. Un episodio su tutti fu quello in cui regalò la dote a tre ragazze evitando loro di prostituirsi e assicurandogli un futuro dignitoso.

San Nicola si festeggia i primi di dicembre e durante il Medioevo nacque l’abitudine di ricordare le gesta del Santo scambiandosi dei doni. Con il passare del tempo l’usanza si fece ricadere nel giorno della festività natalizia.

Nei Paesi protestanti si iniziò a associare la figura del vescovo a quella descritta da Clement Moore, uno scrittore americano, che compose una poesia in cui descriveva un omone vestito di rosso con la barba bianca e il sacco pieno di regali. Questa immagine si diffuse velocemente conquistando tutto il mondo.

Quando viene Babbo Natale

Come detto prima, il giorno in cui si celebra San Nicola è il 6 dicembre e ancora in molti Paesi del nord Europa si usa scambiare i regali in questa data.

Più comunemente Babbo Natale lascia i doni la notte tra il 24 e il 25 dicembre. In questa occasione si lascia un bicchiere di latte con dei biscotti da fargli trovare come spuntino. La mattina seguente si troveranno tutti i pacchetti sotto l’albero di Natale.

Qual è il suo indirizzo?

chi ha inventato babbo natale

Nei mesi precedenti ricordate di scrivere la lettera con i vostri desideri. Se vi sarete comportati bene, Babbo Natale insieme agli elfi preparerà il vostro regalo.

L’indirizzo a cui spedire la lettera è:

Circolo Polare Artico

96930 Rovaniemi, Finlandia (Polo Nord).

Giungeranno davvero le letterine alla magica cassetta del posta di Babbo Natale? Ai più fantasiosi piace pensare che questo indirizzo appartenga davvero alla magica e speciale casa dell’omone in rosso. In realtà avvolta da un’alone di narrativa e magia, Rovaniemi è realmente la sede di Babbo Natale. Qui è possibile visitare il villaggio di Natale, un centro esclusivamente dedicato alla magia delle feste Natalizie in grado di affascinare grandi e piccini.

Quali sono le renne di Babbo Natale?

chi ha inventato babbo natale

A trainare la slitta vi sono le magiche renne capaci di volare. Sono in otto:

  • Cometa
  • Ballerina
  • Fulmine
  • Donnola
  • Freccia
  • Saltarello
  • Donato
  • Cupido

Rudolph si aggiunse in seguito e venne scelta per il naso che si illumina di rosso capace di far luce durante la traversata.

La slitta e le renne rendono ancora più speciale la storia di Babbo Natale. Magia vera e propria fondata sulla potenza del desiderio dei più fantasiosi bambini che durante un giorno così speciale sentono il bisogno di credere in qualcosa di unico e irripetibile.

Leggi anche: Quando si consegnano i regali di Natale Babbo Natale in arrivo