Torrone di Natale: dolci tradizioni culinarie

Il torrone è un dolce molto antico che ha una sua personale storia che affonda le sue radici in tempi remoti. Questa pietanza si gusta soprattutto durante il periodo natalizio, per questo motivo è molto diffuso il Torrone di Natale. Si tratta di una vera e propria delizia a base di zucchero perfetta per addolcire i pranzi e le cene tipiche delle festività invernali. Tra gli ingredienti principali utilizzati per prepararlo figurano: miele, uova, zucchero, mandorle, pistacchi e vari tipi di cioccolato. Esistono tantissime tipologie di torrone. Ciascuna di esse è caratterizzata da diversi elementi che, insieme danno forma ad un gusto incredibile.

Origine e storia del torrone

Secondo alcune storie e racconti sembrerebbe che il termine torrone derivi dal latino “torreo”, “abbrustolire”. Ciò potrebbe essere possibilmente riferito alla pratica di arrostire o tostare le mandorle o le nocciole per poi dar forma a questo tipo di dolce. Secondo altri studi invece, il termine avrebbe discendenza araba. Probabilmente, gli arabi hanno portato questo dolce nel Mediterraneo passando per diverse zone, tra cui la Sicilia e la Spagna.

Secondo altre credenze, esiste una leggenda secondo la quale in torrone sarebbe nato a Cremona in occasione delle nozze di corte di due esponenti del XVI secolo. In ogni caso, nonostante vi siano diversi riferimenti in merito alla nascita del torrone, è chiaro che si tratti di un dolce molto amato e antico.

Ma al di là di tutto ciò, per quale motivo questo dolce si mangia a Natale?

Il torrone di Natale

Il torrone di Natale assume questa valenza perché si presuppone che la sua preparazione e successiva messa in commercio avvenga durante il periodo natalizio. Ciò deriverebbe dal fatto che il torrone di Natale è realizzato con le mandorle, la cui coltivazione avviene alla fine dell’estate. Per questo motivo sembra che i pasticcieri si dedichino alla realizzazione di questo dolce soprattutto durante il periodo invernale che viene a coincidere poi con le festività natalizie. Da qui quindi la dicitura del torrone di Natale.

Le varie tipologie di torrone

Si sa che esistono diverse ricette per la preparazione del torrone, ognuna fa capo a proprie tradizione tramandate di generazione in generazione. In ogni caso gli ingredienti principali sono pressappoco gli stessi: miele, mandorle, zucchero e albumi. In base ai vari gusti e alle diverse esigenze è però possibile realizzare sia torrone semplice sia fornirgli un pizzico di sapore in più.

In questi casi è possibile aggiungere cioccolato, frutti secchi, confetture e aromi. Il torrone ricoperto di cioccolato è un vero e proprio must del periodo natalizio, ma non solo. Principalmente è possibile distinguere due tipi di torrone, quello morbido e quello duro. Entrambi deliziosi e degni d’essere assaggiati, il primo è caratterizzato da un sapore molto più dolce e stucchevole, mentre il secondo è più croccante.

In ogni caso, qualsiasi sia la vostra preferenza potrete scegliere il tipo di torrone che meglio risponde alle vostre esigenze e ai vostri gusti preparandovi ad assaporarlo appieno durante il periodo natalizio.

Ti potrebbe interessare: Dolci di Natale regali sempre apprezzati